Dicono di me

Emilio Diedo (1956-), poeta e scrittore letterario, in merito alla raccolta di poesie Riflessi:
In attinenza al mio compito, più peculiarmente letterario, senz’altro posso convalidare il topos poetico di Roberto Bacchini. Mi sembra, nella sua assoluta libertà strutturale, indicativo di una cifra degna d’attenzione, giocata nell’estro di una moviola che sa attingere, anche dalla memoria, gli elementi maggiormente estetici che, in sé, assolvono alla costruzione della reale, fotografica, prosaicità del vivere quotidiano.
Luciano Nanni (1939- ), scrittore, scrive in merito alla pubblicazione Riflessi:

Roberto Bacchini trasferisce la musicalità quasi spontanea, nel verso, anche quando la parola è espressa fortemente dal poeta-musicista…

Bruno Belli, giornalista, scrive in merito agli arrangiamenti:

…Nelle sue pagine di arrangiamento assistiamo a vere e proprie ossature ben strutturate e coerenti

Luciana Dezirelli, giornalista in merito alla direzione orchestrale:

…Ha il pregio di saper condurre la grande orchestra con la semplicità che lo distingue, oltre le capacità tecniche ed espressive